Per le prima volta ho potuto lavorare in maniera progettuale su un brand di superfici nato per offrire buon design al miglior prezzo.

Credo che progettare (“to design”) sia una modalità di approccio applicabile ad ambiti molto diversi e non necessariamente circoscritta a quello che tradizionalmente viene definito “design”.

Ho lavorato partendo da pochissimi elementi esistenti e con risorse limitate per costruire una identità di brand contemporanea e che andasse ad occuparsi di un segmento ancora abbastanza disabitato, per il settore delle superfici.